Io e il mio Bugaboo

Chi mi conosce lo sa da sempre il Bugaboo per me è il passeggino dei miei sogni.

Quando tanti anni fa lo vidi al Pitti rimasi colpita, tanto diverso da tutti gli altri, un passeggino pensato per affrontare qualsiasi tipo di terreno, sabbia, fango, neve, pioggia, sembrava il passeggino pensato per me, fu amore a prima vista e lascia il mio biglietto allo stand, dopo qualche mese mi chiamarono chiedendomi qualche consiglio per venderlo meglio in Italia, e dopo una piacevole chiacchierata le consiglia qualche negozio.

Da quel giorno iniziò la mia personale missione, chiunque era in procinto di comprare un passeggino lo dovevo convincere sul bugaboo, una mia amica ancora me lo rinfaccia e dice sempre che quando i figli le chiederanno il motorino gli darà il bugaboo!!!

Quando una cosa mi piace mi sento di promuoverla, in tutti questi anni ero sicura e certa che nel momento in cui sarebbe arrivato un bimbo avrei avuto il mio Bugaboo, del resto me lo meritavo dopo tutto!

E invece nel momento di scegliere cosa comprare, mi sono venuti tanti dubbi, un passeggino deve rendere la vita facile, e per come è organizzata la nostra vita e per come è fatta la casa, il bugaboo non era sicuramente la scelta più comoda.

Il pensiero di doverlo smontare e chiudere in strada non mi piaceva, e così è iniziata la mia meticolosa ricerca del passeggino adatto alle nostre esigenze, sono diventata una super esperta di tutte le marche, modelli, ingombri, peso, sistemi di chiusura. Nonostante tutto questo continuavo a non essere convinta su nessun modello.

Quando un giorno, ero già al nono mese di gravidanza la mia amica Chiara mi ha offerto il suo, si sa io non sono una donna pratica e l’estetica viene prima di tante altre cose, ma almeno per una volta volevo fare una cosa sensata, ma l’idea di avere un Bugaboo, mi riempiva di gioia e quindi abbiamo accettato la sua generosa offerta.

 

Una volta ricevuto siamo stati subito felicissimi della scelta, o meglio eravamo talmente felici della nascita che non ci accorgevamo ancora di quanto era scomodo per la nostra casa.

 

E’ un passeggino fantastico sale e scenda ovunque, salire sull’autobus è facilissimo, i gradini non sono ostacoli, sassi pietre passa ovunque, il nostro è sempre pieno di fango perché facciamo lunghe passeggiate in campagna. La navicella, che pensavo la avrei usata poco si è rivelata fantastica e Alberto c’è stato fino a sei mesi comodamente, insomma un paseggino meraviglioso, ma comunque non è adatto ad essere chiuso e aperto ogni volta che si esce di casa!

Faccio delle acrobazie incredibili per aprirlo e chiuderlo, per fortuna mio figlio è molto paziente, e sta fermo sull’ultimo gradino ad aspettarmi

Io lo amo comunque, nonostante la scomodità, lo sceglierei ancora!

IMG_3790

IMG_3587bugaboomosaico

Annunci