Una mantella rossa per l’Opera di Firenze

Il teatro dell’Opera di Firenze ha scelto il linguaggio fotografico per la propria comunicazione. Questo è stato possibile sia andando a ritrovare vecchie foto dall’archivio storico Locchi e dall’archivio dell’Agenzia Contrasto, sia coinvolgendo i fotografi   che documenteranno i vari eventi.

Si tratta di una scelta di forte innovazione che a me affascina e piace molto.

Fra i vari fotografi che si alterneranno a documentare il lavoro degli artisti, dell’Orchestra e dei ballerini è stato scelto Lorenzo Pesce, mio amico da sempre, al quale è stato affidato il compito di creare l’immagine per la comunicazione dell’apertura del Teatro.

Lorenzo mi ha chiesto di aiutarlo nel vestire i bambini ed io sono stata entusiasta di lavorare con lui perché so cosa gli piace, conosco il suo concetto di bellezza, e tutto viene sempre molto spontaneo.

Una delle prime cose che mi ha colpito per la scelta dei vestiti è stato il nuovo logo dell’Opera di Firenze dove il giglio, simbolo di Firenze, si colora di una nuova sfumatura di rosso.

.

 

of_logo_ok

 

©Wayne Miller-Magnum Photos
©Wayne Miller-Magnum Photos

Da qui la mia immaginazione è partita alla ricerca di elementi rossi da poter inserire nell’abbigliamento dei bambini. Ho cercato di rappresentare con i vestiti un’atmosfera onirica e da fiaba ma, allo stesso tempo, moderna. Ho immaginato i bambini di oggi avvolti da un fiabesco mantello rosso! Non appena ho mostrato a Lorenzo il mantello in velluto, abbiamo subito capito che quello era l’elemento rosso delle foto.

Così, con il casco in testa e il gilet ad alta visibilità addosso (eravamo in un cantiere allora !!) abbiamo passato un pomeriggio a scattare foto, travolti dal’entusiasmo dei bambini, tra le bellissime architetture del Teatro dell’Opera di Firenze, assaporando il gusto di avere quel nuovo spazio, ancora da finire , tutto per noi.

foto-87q scalamosaico

Questo è il risultato, una foto di grande impatto ricca di grazia ed eleganza, elementi sempre riconoscibili nel lavoro di Lorenzo Pesce.

 

©Lorenzo Pesce
©Lorenzo Pesce

 

© Lorenzo Pesce
© Lorenzo Pesce

Dietro ogni foto ci sono  il lavoro e la professionalità di tante persone, non solo del fotografo e del suo assistente, ma anche della costumista che interpreta e sceglie gli abiti a seconda delle esigenze estetiche del fotografo, ci sono quelli del casting che scelgono tra i tanti bambini quelli più adatti, c’è un ufficio comunicazione e marketing che coordina tutte le persone e tutti i vari stadi del lavoro per poi scegliere la foto migliore, ci sono i grafici e  quelli che si occupano della parte burocratica amministrativa.

Tutti quelli che hanno partecipato a questa campagna, hanno reso il lavoro estremamente stimolante e piacevole.

foto-88

comunale

L’opera di Firenze sarà una grande casa della musica che ospiterà opere, concerti, balletti, e anche cinema, incontri e conferenze, ma soprattutto, sarà la nuova casa del Maggio Musicale Fiorentino.

Sarà un luogo dove andare anche, semplicemente, a passeggiare o leggere un libro nel giardino, un posto dove prendere un caffè ed essere circondato da costumi di scena, belle immagini e musica, insomma un posto nuovo a Firenze, dove magari, molti riusciranno ad avvicinarsi alla musica in modo nuovo.

progranna

Sabato 10 maggio il Teatro aprirà con un Galà veramente interessante, tra Opera, balletto e musica, che sarà trasmesso in diretta su Rai 5 a partire dalle 20.30.

Non lo nascondo, a me questo Teatro piace tanto e non solo perché nel mio piccolo ho contribuito, ma forse perché respirare quell’aria mi riavvicina all’amore per la musica, passione che ormai ho abbandonato tanti anni fa, quando un giorno ho capito con chiarezza che non avevo il talento e la costanza per farlo diventare il lavoro della mia vita, quindi oggi sono ancor più felice di aver partecipato a tutto questo.

 

 

 

 

 

 

 

http://www.lorenzopesce.com/

Immagine 11

 

 

 

Annunci

3 Comments

I commenti sono chiusi.